Piano di ammortamento durata in mesi

Piano di ammortamento durata in mesi

Quando chiedi un finanziamento ad un istituto bancario o a una finanziaria, solitamente si prepara un piano di ammortamento, ovvero un programma che suddivide il capitale da restituire e gli interessi in rate mensili, in modo da permettere al creditore e al soggetto richiedente di identificare la durata, ad esempio del mutuo, nel tempo e il costo delle rate, che rimangono uguali se il tasso e fisso mentre, se il tesso è variabile, possono cambiare (in questo caso il piano di ammortamento è puramente indicativo). Quando si concorda un prestito, se le due parti sono d’accordo il piano d’ammortamento e le rate possono adeguarsi alle esigenze personali e, anziché avere un ammortamento mensile, può diventare bimestrale. In questo caso un software per il calcolo del piano di ammortamento durata in mesi può essere molto utile.

Tipologie di piani di ammortamento

Prima di proseguire, è bene identificare le tipologie di piano di ammortamento. Partiamo da quello più utilizzato in Italia, ovvero l’ammortamento alla francese. Di cosa si tratta?

Ammortamento alla francese

Questo piano richiede delle rate costanti per tutta la durata del finanziamento. In ogni rata viene distribuita una quota diversa di capitale e interessi. Inizialmente peserà di più la quota degli interessi mentre, verso la fine del finanziamento, più la quota di capitale. Come si può immaginare, il grande vantaggio è la presenza di pagamenti costanti e fissi.



Ammortamento all’italiana

Adottando questa tipologia, verserai sempre la stessa quota capitale ma gli interessi possono cambiare di rata in rata. Al principio del finanziamento probabilmente ti toccherà pagare interessi molto alti perché riguarderanno tutto il capitale da restituire. Come si può immaginare, arrivando alla fine si abbasseranno progressivamente.

Ammortamento alla tedesca

Molto simile all’ammortamento alla francese, si distingue da quest’ultimo per il fatto che gli interessi vengono distribuiti in maniera diversa nelle rate da versare alla banca o alla finanziaria. La prima rata, infatti, è costituita interamente da interessi mentre l’ultima si compone solo di capitale. Quindi chi chiede il finanziamento deve pagare anticipatamente gli interessi.



Ammortamento inglese o americano

Questa operazione prevede un piano di investimento e uno di rimborso. La rata fissa si compone solamente di interessi mentre, man mano che si accumula il capitale, il debitore pagherà le somme per rimborsare il finanziamento.

Ammortamento a tasso variabile

In questo caso la rata non può essere fissa, essendo appunto il tasso variabile, ma è possibile concordare un tetto massimo di interessi per non rischiare di non poter prevedere la somma da rimborsare di volta in volta.



Calcolo ammortamento

Sul web è possibile trovare diverse app che propongono servizi di calcolo del piano di ammortamento. Infatti, come già detto, può essere necessario fare un calcolo infrannuale e non dei soliti 12 mesi. Come fare in questo caso. Tali software rispondono proprio a questa esigenza per il calcolo di rate atipiche. L’app online è molto facile da usare e basta inserire l’importo del finanziamento, il periodo di rimborso in mesi e il tasso d’interesse Tan.

Conclusioni

Il calcolo piano di ammortamento durata in mesi è molto utile qualora dovessi rimborsare rate atipiche, non calcolabili nel classico piano. Grazie alle app offerte dal web ora è facile e veloce procedere al calcolo. Bastano pochi click e il gioco è fatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *