Prestiti tra privati sicuri: tutto quello che c’è da sapere

Hai bisogno urgentemente di un finanziamento ma non sei sicuro di rivolgerti ad un ente creditizio perché non sai se potrai rispondere alle garanzie richieste e, inoltre, ti preoccupano i tassi d’interesse. L’alternativa è provare a chiedere a parenti, amici o altre tipologie di creditori. Ma esistono prestiti tra privati sicuri?

Prestiti tra privati: sono legali?

Tra gli elementi che rendono un’operazione sicura c’è la legalità. Non temere, i prestiti tra privati sicuri sono consentiti e non c’è nessuna legge che impedisce a due persone di accordarsi su un finanziamento senza mediatori ufficiali.

Naturalmente esistono varie situazioni che possono incrinare il rapporto. Se lo scambio, ad esempio, avviene tra un genitore e un figlio, probabilmente ci sarà più fiducia; mentre se è tra due conoscenti, può darsi che il creditore, giustamente, cominci a preoccuparsi se il debitore non rispetta la scadenza pattuita informalmente.

Sul tutto pesa anche il tipo di somma prestata: se è irrisoria è un conto ma se si tratta di una cifra consistente, chi eroga i liquidi si troverà in una situazione di svantaggio.

Come risolvere questa criticità?



Prestiti tra privati sicuri con contratto

Per risolvere il problema appena citato è il caso di pensare di formalizzare il finanziamento con un contratto. Non c’è bisogno di pagare interessi o spese aggiuntive e basterà solamente l’accettazione del documento da parte di entrambe le parti. In questo modo sia il richiedente che il prestatore saranno tutelati grazie ad un accordo formalizzato e con piena validità legale. Vediamo insieme le tipologie di finanziamento tra privati più sicure.

Prestito con scrittura privata

Questa tipologia di finanziamento è la più utilizzata. Esso comprende la stipula di un contratto in duplice copia, che deve contenere i seguenti elementi:

  • dati anagrafici
  • somma prestata
  • data del contratto
  • durata del prestito
  • modalità di restituzione
  • firma del richiedente e del creditore
  • dicitura “contratto di mutuo redatto secondo le norme di cui all’art. 1813 cc e seguenti”

Per essere ancora più sicuri, e se si tratta di una somma molto importante, ci si può rivolgere ad un avvocato per verificare la validità di tutti gli elementi presenti.



Ricorrere alla scrittura privata non solo è una forma di garanzia per le due parti ma è una prova ufficiale che consente di provare la legalità dell’operazione di fronte ad un eventuale controllo da parte del Fisco.

Prestito con cambiali

Meno usato della scrittura privata, è comunque un’alternativa valida e sicura. Particolarmente flessibile e adattabile alle esigenze delle due parti, tutela sia il debitore che il creditore. Quest’ultimo infatti, qualora il richiedente non rispettasse il contratto, può richiedere l’esecuzione forzata del titolo. Infine è da aggiungere che questa tipologia di finanziamento ha una formula rinnovabile e può essere modificata o prorogata.



Prestito social lending

L’ultima tipologia di finanziamento si presenta con un termine inglese, to lend, che significa letteralmente prestare. La transazione tra privati avviene via web, tramite delle piattaforme specifiche e autorizzate che garantiscono la sicurezza del prestito. Queste società consentono finanziamenti veloci e sicuri, personalizzazione del contratto, controllo dell’affidabilità delle parti e convenienza rispetto ai classici enti creditori

Conclusioni

Questo, in breve, è quello che c’è da sapere sui contratti tra privati sicuri. Le forme di finanziamento a disposizione sono legali, di qualità e adattabili a qualsiasi esigenza. Tra queste certamente c’è anche quella che farà al caso tuo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *