Prestito con cambiali urgente

Prestito con cambiali urgente

Il prestito con cambiali urgente è una forma di prestito tra le più richieste oggi perché facile, veloce e assicura una buona fonte di liquidità senza passare attraverso l’iter processuale della banca.

Capita spesso di dover accedere con urgenza a una liquidità che non si possiede e avere la possibilità di attingere a un fondo d’emergenza può cambiare davvero le carte in tavola per molte persone. Inoltre, i prestiti con cambiali possono essere richiesti da protestati e cattivi pagatori, anzi, a volte si tratta dell’unica tipologia di prestito alla quale le persone protestate possono accedere.

In questa breve guida andremo ad analizzare il funzionamento dei prestiti con cambiali, come funzionano, come può essere richiesta questa tipologia di finanziamento urgente e le caratteristiche che devono possedere le persone che possono concorrere alla domanda di prestito con cambiali urgente.




Che cos’è il prestito con cambiali urgente?

Il prestito cambializzato è una tipologia di finanziamento che permette di ricevere una somma di denaro in pochissimo tempo, ed è l’ideale quindi per chi ha bisogno di denaro urgente. Un finanziamento con cambiali può ammontare a una cifra che si aggira tra i 20mila e per un massimo di 40mila euro, ma tali cifre richiedono un certo numero di garanzie per poter essere erogate.

I soggetti segnalati al Crif o alla Camera di Commercio non possono solitamente accedere ai finanziamenti di tipo tradizionale mentre i prestiti cambializzati sono diventati il modo più veloce per avere un finanziamento anche se si è cattivi pagatori o protestati. I prestiti con cambiali rientrano nella tipologia dei prestiti non finalizzati, cioè non dovrai dare spiegazioni sul motivo per cui stai chiedendo un prestito.




Eppure, questi non sono gli unici motivi per richiedere un prestito con cambiali urgente; ci sono infatti molti altri vantaggi nel richiedere questa tipologia di finanziamento, che includono per esempio:

  • solitamente si tratta di un finanziamento a tasso fisso;
  • si può richiedere online facilmente;
  • il prestito può rimborsare dai 12 fino a 120 mesi;
  • non c’è bisogno di garanti o garanzie;
  • le cambiali vanno rimborsate mensilmente;
  • permettono di avere una elasticità maggiore delle rate.

Che cos’è una cambiale?

Una cambiale non è altro che un titolo di credito che stabilisce una promessa di pagamento: colui che richiede il prestito si impegna con un creditore, che può essere una banca o un’agenzia finanziaria che ha formalmente concesso il prestito con cambiale, a pagare l’importo rateizzato in un giorno specifico del mese. La cambiale può essere Tratta o Pagherò.

  • Nella cambiale Tratta è la banca o il titolare del credito che ordina al debitore di pagare una determinata somma di denaro in un giorno del mese prestabilito.
  • Nella cambiale Pagherò è il debitore che versa l’importo il giorno del mese concordato.

Una cambiale valida deve riportare le firme delle parti, il timbro e la marca da bollo. Il bollo garantisce al creditore l’esclusività del titolo di credito. In questo modo, se dovesse verificarsi una insolubilità, la banca potrà rivalersi sui beni messi in garanzia del titolo senza passare per i notai.




Chi può accedere a un prestito con cambiali?

Per velocizzare la richiesta è necessario sapere in precedenza quali sono i documenti da portare con sé al momento della richiesta. Se invece la domanda di prestito cambializzato urgente si intende compilare online, è necessario avere a portata di mano questi stessi documenti per non perdere ulteriore tempo e mettersi in lista per ricevere il denaro richiesto il prima possibile.

  • documento d’identità e codice fiscale;
  • contratto di lavoro o certificato di reddito per soggetti senza busta paga;
  • cedolino della pensione;
  • beni da sottoporre a garanzia delle cambiali.

Solitamente i prestiti con cambiali sono concessi a qualsiasi categoria di lavoratore, dipendente o autonomo ma anche precario o appena assunto, e senza garanzie aggiuntive se il richiedente dimostra di avere un reddito affidabile o un importo adeguato di TFR.

Altre volte possono essere richieste maggiori garanzie, come per esempio per i lavoratori autonomi che, trovandosi senza busta paga o a poter dimostrare il reddito ma ad avere bisogno di denaro per l’avvio dell’attività, possono presentare un garante.




Come richiedere un prestito con cambiali urgente

Ora veniamo al punto: come avviene la richiesta di prestito con cambiali? La maggior parte delle banche e degli istituti di credito o società finanziarie non accettano le cambiali come strumento per ripagare le rate di un prestito. Ma è possibile rivolgersi ad agenzie specializzate sia online che in ufficio tramite appuntamento, o magari attraverso la modalità a domicilio.

Spesso, questa tipologia di finanziamento può avvenire tra privati per ricevere piccole somme di denaro da restituire in fretta. Inoltre, esistono possibilità di richiedere prestiti con cambiali a domicilio attraverso l’ausilio di tecnici e agenti intermediari sparsi per tutto il territorio.




In conclusione: tirando le somme

Il prestito con cambiali urgente può rivelarsi un’opzione interessante per molti, con svariati vantaggi per coloro che invece sono protestati o cattivi pagatori e non possono fare altrimenti. Tuttavia, un prestito con cambiali ha anche i suoi svantaggi che perlomeno vanno considerati prima di richiedere un finanziamento di questo tipo. Innanzitutto va considerato che a volte il prestito con cambiali implica degli interessi più elevati proprio per via del rischio maggiore. Inoltre, vi sono molti più rischi che riguardano l’insolubilità: non appena non si è in grado di pagare una cambiale, la banca potrà rivalersi sui beni in maniera immediata e senza passare per i notai. Erogare denaro in questa forma risulta molto rischioso anche da parte delle banche o delle società finanziarie che cercano in tutti i modi giustamente di tutelarsi.

Una volta fatte le proprie valutazioni sarà possibile scegliere autonomamente la tipologia di prestito più consona alle proprie esigenze. L’importante è saper prendere dei piccoli accorgimenti e conoscere bene le persone o l’agenzia alla quale ci si affida prima di procedere.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *