Come pagare i debiti senza soldi

Come pagare i debiti senza soldi

Certamente non è una pratica consueta, tuttavia se le necessità e le vicissitudini della vita non sono favorevoli, è possibile pagare i debiti senza soldi. Ovviamente stiamo parlando sempre di termini praticabili e legali, del resto se i soldi non si hanno e non ci sono prospettive per ottenerli lavorando a breve una soluzione deve pur trovarsi.

Anche se non si tratta di un “metodo di pagamento” ortodosso ma solo perché non praticato normalmente, c’è la possibilità di pagare i debiti senza soldi, ci sono due sistemi che si equivalgono ma con modalità differenti. Ora vediamo quali sono e le differenze tra i due.

Pagare i debiti con le risorse disponibili

Se abbiamo contratto un debito con una persona, un commerciante ecc… e non abbiamo soldi per pagarlo e non avremo per un bel pezzo, allora possiamo fare una mediazione e accordo di rimborso cedendo dei nostri beni. In altre parole, possiamo offrire al creditore un nostro bene, per fare un esempio se abbiamo un orologio di pregio, oppure altre cose di valore che possiamo usare come mezzo di pagamento accettabile da parte del creditore.

Alla prima formula la seconda è spesso usata in molte circostanze di emergenza anche per sopravvivere, ed è semplicemente la prestazione del nostro tempo/lavoro per un periodo concordato al fine di estinguere il debito in questione. Sarà concordato quindi con il creditore, una sorta di prestazione occasionale di lavoro che preveda un tot di valore orario e un numero di ore lavorative compatibili per orario e attività personali, con il fine di chiudere il contenzioso sospeso.




A mali estremi soluzioni inusuali

Ovvio non è detto che il creditore rinunci ai suoi soldi in cambio di oggetti personali o altro seppur di valore, come non è scontato che accetti la vostra prestazione di lavoro in cambio dell’azzeramento del debito.

Tuttavia, entrambe sono due possibilità che il debitore può sfruttare in assenza di alternative, che per quanto eccentriche anche il creditore se privo di altre possibilità potrebbe accettare di buon grado non avendo altre vie per rientrare dei suoi soldi. Chiaramente lo scoglio più difficile è far accettare al creditore queste alternative, ma appunto a mali estremi soluzioni inusuali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *