prestiti da privato compila il form

Finanziamenti a fondo perduto – 2021: cosa sono e come ottenerli

I prestiti a fondo perduto si differenziano da qualsiasi altra tipologia di prestito perché in questi non c’è alcun obbligo di rimborso. Infatti per tutto il finanziamento o anche solo per una parte, non c’è alcun piano di ammortamento per la restituzione. Quindi non bisognerà pagare delle rate e tantomeno degli interessi sul finanziamento. Proprio per questo si configurano come uno dei prestiti più ricercati e apprezzati dai beneficiari.

In genere questi finanziamenti a fondo perduto vengono erogati dagli enti pubblici per aiutare delle categorie più deboli oppure per promuovere lo sviluppo economico di una determinata zona. In genere infatti a beneficiarne sono giovani, donne, chi vuole avviare una nuova attività in un territorio difficile. Ci sono, nella maggior parte dei casi, dei bandi a livello regionale, statale, europei che concedono questa tipologia di finanziamenti a fondo perduto ai richiedenti che rispettano determinati requisiti indicati.

Tipologie di bandi

Le tipologie di bando che potresti trovare sono diverse. Ci sono bandi sempre aperti o detti anche a sportello. In questo caso si potrà fare richiesta del finanziamento a fondo perduto fino ad esaurimento dei fondi. Non c’è quindi un limite temporale per queste richieste, tuttavia più tardi verrà fatta domanda e meno saranno le probabilità di poter accedere al prestito. Un’altra tipologia di bandi sono quelli con scadenza, in questo caso si deve fare domanda entro un determinato periodo indicato dal bando stesso.

I bandi regionali invece riguardano solo una particolare area geografica e possono accedere solo i cittadini residenti in essa, nella maggior parte dei casi. Quindi ad esempio un bando della regione Lombardia riguarda degli investimenti da fare in quella regione e non in altre.

Poi ci sono i bandi che riguardano solo alcune aree specifiche. In questo caso possono riguardare investimenti in alcune zone di una città ad esempio, come nelle periferie o quartieri con disagi, oppure si possono rivolgere solo a delle categorie ristrette.

Infine i bandi per settore invece riguardano finanziamenti a fondo perduto destinati per un settore produttivo, che può essere ad esempio l’agricoltura o l’i-tech oppure qualsiasi altro settore.

Come richiedere i finanziamenti a fondo perduto?

Sicuramente la prima cosa che dovresti fare è quello di consultare tutti i vari bandi presenti online e cercare quelli che in cui rientri nei requisiti. Puoi trovare degli interessanti prestiti a fondo perduto per giovani oppure per startup o per donne o anche per persone in difficoltà. In tutti i casi in ogni bando ci sono tutte le informazioni che ti possono permettere di capire se puoi accedere o meno e quindi fare richiesta di finanziamento, come detto nel precedente paragrafo.

Documentazione 

Per richiedere un finanziamento a fondo perduto in genere si deve presentare la seguente documentazione:

  • Business Plan: è un documento strategico dell’attività d’impresa che si possiede o che si intende costituire. In questo documento vengono indicate tutte le informazioni economiche e finanziare. È molto importante che questo sia in linea con i requisiti del bando e rimandi ai vantaggi che ne trarrebbe l’attività con quei fondi in prestito a fondo perduto;
  • Obiettivi: bisogna indicare tutti quelli che sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere nel breve e nel lungo termine. Bisogna quindi convincere l’ente che effettuare un prestito a fondo perduto per giovani o non, sia davvero la scelta giusta;
  • Spese e Ricavi: infine bisognerà guadagnare quali sono le spese che si dovranno sostenere con i fondi del bando e anche quali ricavi si otterranno. Se l’intenzione è quella di assumere nuove persone nel futuro bisogna sottolineare questo aspetto.

Dopo aver inviato questa modulistica l’ente di pertinenza dovrà valutarla e decidere se accogliere l’istanza o meno. Una volta ottenuto il finanziamento a fondo perduto il beneficiario dovrà comunque cercare di attenersi alle attività indicate nella documentazione. Ci sono alcuni bandi che aggiungono delle clausole che proprio impediscono di utilizzare quei fondi per altri fini al di fuori di quelli indicati nei documenti stessi. Ad esempio una volta ottenuto un finanziamento a fondo perduto nel 2021 non si potrà decidere di utilizzarlo per l’acquisto di una casa o di una macchina, ci deve essere coerenza.

In tutti i casi questi prestiti a fondo perduto sono cumulabili con altre agevolazioni. Questo è molto importante soprattutto per quelle attività che si vogliono sviluppare in breve tempo come le startup. In questo caso infatti potranno usufruire di più bandi e ottenere più finanziamenti senza alcuna limitazione. La crescita quindi potrà essere resa possibile da questa partecipazione.

Quali sono le categorie interessate?

Le categorie interessate per questi bandi sono diverse. La maggior parte di essi però si rivolgono principalmente a chi vuole ampliare la propria attività imprenditoriale e radicarsi sul territorio o chi vuole avviare una start-up. Finanziare gli imprenditori o neo-imprenditori è molto importante per il sistema economico perché questi a loro volta assumeranno nuovi dipendenti e quindi si creerà lavoro.

Non sono però queste le uniche categorie che possono usufruire di questi bandi, infatti ci sono molti prestiti a fondo perduto pergiovani e anche per donne che vogliono avviare una loro attività. Ovviamente questi prestiti possono essere anche favoriti dal luogo geografico. Ad esempio molte volte vengono destinati per investimenti in zone disagiate o svantaggiate economicamente, come ad esempio molte aree presenti nel sud Italia. Lo scopo è quello di sviluppare l’economia locale.

Alcuni bandi a fondo perduto però si rivolgono anche a grandi aziende che si impegnano ad investire in settori strategici di pubblico interesse. Anche in questo caso l’intento del bando è quello di risollevare l’economia di una determinata zona creando più posti di lavoro.

Prestiti a fondo perduto

Finanziamenti ingenti a fondo perduto europei

I finanziamenti a fondo perduto dell’Unione Europei sono sicuramente la tipologia di prestiti più corposa. Questi possono riguardare anche diverse centinaia di migliaia di euro e possono essere sfruttati da grandi e piccole aziende. Il vero problema è che l’Italia per molti anni e tutt’ora non è mai riuscita a sfruttare appieno questi fondi che sono stati restituiti alla scadenza della fascia di tempo indicata. Questo accade perché la maggior parte delle volte questi bandi europei non vengono sufficientemente pubblicizzati, quindi molto imprenditori o futuri imprenditori non ne vengono neanche a conoscenza. Proprio per queste ragioni ti consiglio di guardare continuamente il sito della Commissione Europea dove potrai trovare tutte le informazioni di cui necessiti.

Questa però non è l’unica problematica che riguarda questi fondi, infatti molte volte sono davvero complessi a causa dei diversi iter burocratici a cui bisogna sottostare che rallentano di molto il finanziamento, che avviene attraverso gli enti regionali. Questi ritardi potrebbero demotivare molti imprenditori o futuri tali ad accedervi.

Questi finanziamenti europei in genere riguardano specifici settori di attività, alcuni di questi sono quello dell’agricoltura, dell’istruzione, del turismo, dell’innovazione tecnologica.

Conclusioni

Siamo giunti alle conclusioni di questo articolo. Abbiamo visto cosa sono e quali sono le tipologie di investimento a fondo perduto. Se credi di rientrare in una delle categorie indicate in questo articolo inizia ad effettuare delle ricerche, potresti trovare dei bandi che fanno proprio al caso tuo. In ogni caso ti consigliamo di leggere sempre tutti i requisiti richiesti dal bando stesso per accedervi.

 

prestiti da privato compila il form

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *