prestiti da privato compila il form

Rimborso cessione del quinto: cos’è, tutto quello che c’è da sapere e come ottenerlo

Esistono diverse tipologie di finanziamenti, questi differiscono fra di loro per le garanzie richieste e soprattutto si rivolgono a fasce di popolazione differenti. Sicuramente uno dei più utilizzati ma anche apprezzati dagli italiani è il cosiddetto “Rimborso Cessione del quinto“. Viene molto utilizzato dai lavoratori e dai pensionati italiani perché non è necessario presentare particolari garanzie per ottenerlo.

Con questo nome si intende un finanziamento a tasso fisso e a rata costante. Viene disciplinato dal DPR 180 del 1950.

Come funziona il Rimborso Cessione del Quinto?

In questa particolare tipologia di prestito c’è un procedimento molto particolare che si differenzia da quello di tutte le altre. Infatti quando accedi a questo prestito, ci sarà una trattenuta sulla tua busta paga pari ad un quinto del tuo stipendio mensileoppure della tua pensione, se sei un pensionato.

Questo finanziamento quindi per ovvie ragioni può essere richiesto o dai pensionati oppure dai dipendenti con contratto a tempo indeterminato, oppure ancora dai dipendenti pubblici. In questo caso infatti il Rimborso Cessione del Quinto, sarà garantito, proprio perché interverrà direttamente sulla busta paga. Il rimborso cessione del quinto di Findomestic è uno dei più richiesti e utilizzati dai cittadini italiani. Ovviamente bisogna essere in linea con tutti i requisiti richiesti dalla banca stessa.

Una delle caratteristiche principali di questa tipologia di finanziamento è che non può superare i 120 mesi, quindi la sua durata non può andare oltre i 10 anni. Tuttavia la durata può essere rinnovata al momento della conclusione oppure estinta.

Ogni richiedente può anche estinguere la cessione del quinto con anticipo. In questo caso però, se si decide di procedere in questo modo anticipando i tempi, si dovrà pagare una penale dell’1% dell’intera somma. Questo è un piccolo disincentivo a chi vuole estinguere con anticipo il prestito.

Quali sono i vantaggi di questo tipo di finanziamento?

Sono molte le motivazioni che potrebbero portare un soggetto a richiedere questa tipologia di finanziamento piuttosto che altri. La prima è che non è necessario specificare le motivazioni per cui si richiede il finanziamento.

La seconda motivazione è che l’iter di richiesta non è così complesso rispetto ad altre tipologie di finanziamento. Inoltre i requisiti non sono neanche così stringenti. L’ultimo vantaggio è che viene direttamente detratto il quinto dalla busta paga o pensione quindi non ci saranno complesse o noiose operazioni burocratiche da attuare.

Questo è un vantaggio anche per i prestatori che quindi avranno la garanzia di essere sicuri di ricevere il pagamento della rata, ecco perché molte volte viene concesso a cattivi pagatori. Nonostante questi abbiano infatti avuto problemi con le banche nel passato, possono accedere a questo finanziamento. Queste operazioni saranno sorvegliate dal datore di lavoro ma anche dall’istituto di previdenza sociale, dipende dai casi.

Quali garanzie dare agli istituti di credito?

Ottenere questo finanziamento è sicuramente più semplice di molti altri. Gli istituti di credito però richiedono comunque delle garanzie. Dovrai infatti stipulare una polizza assicurativa, questa avrà il compito di tutelare l’istituto bancario che ti ha concesso il rimborso cessione del quinto, in caso di morte oppure di perdita del lavoro.

Quando procederai con l’estinzione del rimborso cessione del quinto o effettuerai il rinnovo, potrai ottenere il rimborso dei costi già sostenuti riguardanti:

  • Premio assicurativo;
  • Commissioni finanziarie e di intermediazione: questi sono tutti gli oneri degli interessi che sono maturati nel corso del tempo.

Se hai dovuto sostenere nel corso del tempo degli oneri o delle spese sostanziose potrai ricevere il rimborso per cessione del quinto abbastanza alto. Stai molto attento perché non tutti gli istituti di credito specificano che il contraente (tu) può ricevere indietro, al momento del rinnovo o estinzione, le spese sostenute. Quindi in tutti i casi ti consigliamo di leggere con attenzione il contratto stipulato con la banca stessa.

Come calcolare il rimborso cessione del quinto?

Ti faccio un esempio per farti capire meglio come funziona il calcolo del rimborso cessione del quinto. Questo è molto importante perché ti permette di capire se questo tipo di finanziamento ti conviene o meno. In tutti i casi ti consigliamo di rivolgerti a degli esperti che possono studiare il tuo caso nello specifico. Ti faccio una premessa, per richiedere il rinnovo del rimborso cessione del quinto devi aver saldato il 40% del valore del primo. Se non avrai fatto questo non potrai accedere al rinnovo.

Adesso quindi è arrivato il momento di passare all’esempio pratico di calcolo.

Immagina di richiedere un finanziamento del valore di 50.000€ e che dovrai supportare anche diversi costi associati, come:

  • Commissioni finanziare pari al 10% del valore del finanziamento, quindi 5.000€;
  • Spese accessorie di 1000€;
  • Premio assicurativo di 3000€;
  • Spese totali e costi 9000€

Immaginiamo che l’estinzione della cessione del quinto richiesta debba essere del 50% entro il termine previsto, potrai chiedere il rimborso dei costi pari ad un valore di 4500€, cioè:

  • Commissioni finanziarie pari a 2500€, cioè il 50% di 5000€;
  • Spese accessorie pari a 500€, cioè il 50% di 1000€;
  • Premio assicurativo di 1500€, cioè il 50% di 3000€.

Questo per un totale di 4500€. Potresti incontrare difficoltà ad effettuare questi calcoli quindi ti consigliamo di rivolgerti sempre ad un esperto.

Rimborso cessione del quinto

Come richiedere il rimborso delle spese pagate?

Nel momento in cui vuoi estinguere il prestito oppure vuoi rinnovare la cessione del quinto, potrai richiedere il rimborso delle spese pagate. Questa in realtà risulta essere una procedura abbastanza semplice. Dovrai infatti procurarti il contratto che hai stipulato inizialmente con l’ente che ti ha accreditato il prestito. In seguito dovrai fornire la fotocopia fronte/retro della tua carta d’identità e anche il tuo codice fiscale (tessera sanitaria). Infine la copia del prospetto di liquidazione estinzione o del rinnovo.

Puoi richiedere il contratto di cessione del quinto sia all’istituto di credito che anche al tuo datore di lavoro.

Per quanto riguarda le tempistiche per ottenere una risposta, dopo aver inviato tutti i documenti, sono di circa 30-60 giorni. In questo tempo verrà analizzata la tua richiesta e ti verrà detto se questa viene accolta o meno. I tempi però a volte potrebbero essere anche più lunghi.

Di fronte alla richiesta di rimborso, la banca può:

  • Restituire l’intero importo;
  • Restituire solo una parte dell’importo;
  • Negare la restituzione dell’importo.

Nell’ultimo caso comunque ti puoi rivolgere a delle associazioni consumatori che danno proprio assistenza a tutti i dipendenti o pensionati che si trovano in queste situazioni particolari.

Rimborso Cessione del quinto INPS

I pensioni che sono iscritti alla gestione previdenziale INPS, in precedenza INPDAP, che hanno sottoscritto in passato un prestito con un istituto di credito convenzionato con l’INPS stessa, nel momento in cui estinguono anticipatamente il prestito, hanno la facoltà di richiedere il rimborso della quota parte del premio assicurativo. La misura del rimborso dipende dal premio pagato. Tutti i finanziamenti effettuati dopo la data del 31 maggio 2013 non sono garantiti dal Fondo Rischi(ex INPDAP), proprio per queste ragioni la copertura del rischio in questo periodo successivo può essere esclusivamente solo da compagnie assicurative che offrono questo servizio al mercato.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto insieme cos’è il rimborso cessione del quinto, a chi spetta e quando è possibile richiederlo. Inoltre ci siamo anche focalizzati sul come richiedere il rimborso delle spese sostenute. Se rientri nei requisiti indicati e credi che questa sia una misura che faccia al caso tuo, non ti resta che procedere nella richiesta

prestiti da privato compila il form

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *